Bertoli Maila Bertoli Maila . Padova, (Veneto) Guida Turistica Padova e ville venete Provincia di Padova.
Guida Turistica Padova e Ville Venete Padova, (Veneto). 3385648858. .

Fuori dal cancello. Il Tornado a Villa Fini in Riviera del Brenta

 

 

Solo gli angeli sono al loro posto, si inchinano e ti invitano ad entrare. E' una caldissima giornata d'estate, di quelle in cui il sole sbiadisce i i colori e arroventa il metallo. Non ero mai passata in Riviera del Brenta dopo quell'otto di luglio. Il tornado io l'ho visto alla tv dal divano o su uno schermo mentre distratta passeggiavo. Non ci son mai passata perché

non ci dovevo passare e non ci volevo passare senza un motivo. Oggi ho un servizio guida in Riviera del Brenta. Villa Foscarini, Pisani, Fiesso, Dolo, la civiltà delle Ville Venete... VILLA FINI_____ Pugno sullo stomaco. Ho un po' di tempo, fermo il tempo e voglio vedere.  Cerco riparo all'ombra e sbircio tra la plastica. Ferro, mattoni. Archi non più archi. Vita non più vita. Per un attimo trattengo il respiro e a stento una lacrima. Tre o quattro cose mi entrano dentro come un ferro impazzito che prende il volo e colpisce. Colpisce me che con il tornado non ho avuto nulla a che fare. Statue ridotte a pezzi di gambe e braccia, coperte, legno. Ma è il cancello quello che mi dilania. Un'anta è al suo posto, aperta, pronta ad accoglierti, ma accoglierti dove? Non c'è più niente. Mi dice: entra con gli occhi e guarda cosa ha fatto il tornado. Non chiudere il cancello. Non puoi più farlo. L'altra anta è appoggiata ad un tronco d'albero spezzato che a sua volta si appoggia all'anta. Tragica metafora di ciò che è stato l'otto di luglio. La natura è a brandelli, forza centripeta, autodistrutta che si fa coraggio e chiede scusa alla vita, alla storia, risucchiate dal vortice e scaraventate nel non luogo senza protezione alcuna. Ed è qui che mi perdo a fissare nel vuoto, la vista si annebbia un attimo e poco dopo le rivedo tutte quelle  formiche che sostengono un cielo pesante, più grande di loro, che  trasportano pesi enormi, pallidi e feriti sulla pelle, feriti nell'anima. Arrivati da ogni luogo. Eroi senza storia, nessuno qui cerca gloria. Perché il tornado non calcola, non risparmia e il tetto azzurro di questa calda mattina d'estate ti entra dentro, diventa il tuo, diventa anche il mio. Tutti a raccogliere, tutti a riordinare. Case, palazzi, negozi, lavoro, vita, ricordi. E' tutto in ordine il disordine a Villa Fini, nelle strade, nelle case. Riviera del Brenta punto e a capo. La vita continua in silenzio, a testa alta e si riscalda al sole d'agosto in un cielo facile. Ma fa male, molto male quello che non c'è, fa male trovare aperto e non poter entrare. Devi stare lì. Fuori dal cancello

.

 

 

 

 

 

 

 

 

Joomla templates by a4joomla

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information